Ad Menu

lunedì 14 aprile 2014

Le Challenges di GR [09]

Al microlibro de Il Visconte Dimezzato segue un mattoncino (per quanto riguarda le dimensioni, sul contenuto ancora non posso esprimermi!) che oltrepassa di poco le mille pagine:

Ambientato nel Sud degli Stati Uniti durante la Guerra di Secessione, il romanzo è un potente affresco storico-melodrammatico, che unisce alle vicende dei protagonisti la tragica realtà della storia americana, vista dalla parte dei sudisti. Una delle critiche mosse al libro e al film, infatti, riguarda il tentativo fin troppo riuscito di appoggiare i valori di un mondo scomparso durante la guerra civile, ammantando la storia con un alone mitico e indubbiamente romantico. Via col vento rappresenta - in senso lato, anche simbolicamente - la nostalgia per tutto ciò che è perduto e la difficoltà di vivere la cruda realtà di ogni giorno, espressa nella vicenda stessa dell'intreccio amoroso dei protagonisti. Vi si può leggere una supposta critica alla moderna società americana, che nacque appunto con l'affermazione della causa nordista durante la Guerra di Secessione [Wikipedia]
Questo librone inoltre mi fa fare qualche passo avanti in 1001 Libri da Leggere Challenge, Extra-Large ChallengeViaggio in Usa Challenge.

domenica 13 aprile 2014

BooksInItaly: promuovere l'editoria italiana nel mondo


Verrà presentato domani, a Milano, BooksInItaly: il nuovo sito ha l'obiettivo di promuovere l'editoria, la lingua e la cultura dell'Italia nel mondo. Sarà disponibile in italiano e in inglese; i destinatari dell'iniziativa sono soprattutto editori, traduttori, italianisti e gli Istituti di italiani di cultura all'estero. 

[fonte: PrimaOnline]

sabato 12 aprile 2014

Qualche giorno fa Amazon.it ha pubblicato la lista dei dieci E-Book più sottolineati dai suoi clienti e le relative sottolineature.
A due anni dall'arrivo dell'eReader di Amazon nel nostro paese, Kindle rilascia una classifica che lascia trasparire l'anima più riflessiva dei lettori italiani e i passaggi che più li hanno colpiti e che si riferisce al catalogo complessivo degli eBook Kindle presenti nel Kindle Store a partire dal primo dicembre 2011.
La Top 10 degli E-Book più evidenziati si compone così:
  1. La Coscienza di Zeno (Italo Svevo)
  2. Steve Jobs: la biografia autorizzata dal fondatore di Apple (Walter Isaacson)
  3. I Miserabili (Victor Hugo)
  4. Vita di Don Giussani (Alberto Savonara)
  5. Il tramonto dell'Euro (Alberto Bagnai)
  6. Zero Zero Zero (Roberto Saviano)
  7. Inferno (Dan Brown)
  8. Il Cigno Nero (Sveva Casati Modignani)
  9. Il fu Mattia Pascal (Luigi Pirandello)
  10. L’eco rispose (Khaled Hosseini)
Inoltre, grazie alla funzione di ricerca del significato dei termini è stato possibile scoprire che le tre parole più ricercate sono state "idiosincrasia", "prosaico" e "abbacinare".

[fonte: Amazon.it: la top-ten degli Ebook e dei brani più sottolineati]

venerdì 11 aprile 2014

[Origami] Stelle

Ho trovato un nuovo modo per unire l'utile al dilettevole! Nel mio solito zompettare da un link all'altro, ho trovato diversi utenti di DeviantArt che si divertono a costruire delle carinissime stelle di carta! Dato che l'idea mi è piaciuta e che ho pensato subito "Voglio provarci anch'io!", ho cercato un tutorial:


(Come al solito, cliccate sull'immagine per ingrandirla). L'autrice del tutorial è Araleva. Le istruzioni sono in spagnolo ma le foto sono chiarissime e si può seguire il tutorial senza conoscere la lingua (ma se avete bisogno di un aiutino, consultate WordReference). 
Perchè possiamo unire l'utile al dilettevole? Perchè per fare queste stelline possiamo tranquillamente riciclare vecchi giornali e riviste. Soprattutto queste ultime si rivelano particolarmente adatte perchè molto colorate e ricche di foto: una volta ripiegate, le striscioline possono dare particolari combinazioni di colore! 
Prossimamente pubblicherò le foto dei miei tentativi... stay tuned! Nel frattempo, se qualcuno di voi ne realizza qualcuna, fatemi un fischio (cioè commentate e lasciatemi un link)!

Seguite il blog anche su Facebook: Uncinetto & Dintorni

domenica 6 aprile 2014

Le Challenges di GR [08]

Ultimamente ho dovuto rallentare un po' il mio ritmo di lettura: leggo meno, ma comunque leggo! L'ultima vittima:

La bizzarra storia del visconte Medardo di Terralba che, colpito al petto da una cannonata turca, torna a casa diviso in due metà (una cattiva, malvagia, prepotente, ma dotata di inaspettate doti di umorismo e realismo, l'altra gentile, altruista, buona, o meglio "buonista"). "Tutti ci sentiamo in qualche modo incompleti" disse Calvino in un'intervista "tutti realizziamo una parte di noi stessi e non l'altra."



L'ho letto in appena un paio d'ore e mi è piaciuto parecchio!
Questo libro rientra nella sola Alphabet Challenge.

sabato 1 marzo 2014

Coordinate Vest #2

Da un bel po' di tempo non faccio post sull'altra mia passione, cioè l'uncinetto! Questo perchè ci vogliono più tempo e fatica per "uncinettare" qualcosa che per leggere un libro! Insomma, a novembre avevo iniziato questa Coordinate Vest, avevo raggiunto i primi 20 cm e poi... il nulla! Bene, nel frattempo è andata avanti, anche se molto a rilento: ho fatto tutta la parte davanti e ho quasi finito quella dietro, poi mancano le varie rifiniture... Al momento quindi la situazione è questa:


La foto non è un granchè, la fotocamera è un po' vecchiotta!!!

Ricordo inoltre che potete seguire questo blog anche su Facebook: Uncinetto & Dintorni

martedì 11 febbraio 2014

Le Challenges di GR [07]

I libri del post precedente non li ho divorati nel weekend, ma "purtroppo" sono durati fino a questa mattina! Ammetto che comunque mi hanno un po' delusa, soprattutto quello di Webb.
Sabato poi ho incontrato questo libro:

Capita a tutti di rimanere senza parole quando qualcuno ci parla in modo villano. I commenti personali e le osservazioni arroganti possono provocare ferite profonde che spesso restano inespresse, facendo quindi ancora più male, oppure possono scatenare reazioni di rabbia incontrollata, alla fine altrettanto dannose. Reagire nel modo giusto, con equilibrata determinazione, è un’arte da coltivare con pazienza, proprio come un’arte marziale. Le strategie di risposta suggerite dall’autrice sono così tutte caratterizzate dalle seguenti qualità: servono solo all’autodifesa, sono semplici e facili da ricordare, rappresentano una risposta universale a quasi tutte le aggressioni verbali, sono prive di termini offensivi o violenti e non intaccano la relazione.

Non so, mi ha attirato e l'ho preso. Lo stavo sfogliando, ho letto un paio di cose qua e là che mi sono sembrate utili e alla fine l'ho comprato. Adesso ho deciso di fargli saltare tutta la coda dei libri che devo ancora leggere e di iniziarlo stasera. Speriamo bene.
Anche questo libro finisce nell'Esimio Sconosciuto Challenge.

domenica 9 febbraio 2014


Malattia e infelicità non implicano necessariamente una colpa; esse possono essere vicine o lontane dalle ombre di quell'oscura alleanza a seconda delle motivazioni e delle intenzioni che muovono la persona, oltre che dalle circostanze attenuanti, nascoste o palesi del misfatto. Dipende dalla potenza delle tentazioni e dalla sincerità delle resistenze messe in atto, o anche solo tentate, sino all'ultimo.

[Thomas de Quincey - Confessioni di un oppiomane]

sabato 8 febbraio 2014


È‎ per naturale e istintivo riserbo che il senso di colpa e l'infelicità rifuggono da ogni pubblicità: esse prediligono la riservatezza e l'isolamento tanto che, persino nella scelta di una tomba, si appartano spesso isolandosi dal resto della popolazione del cimitero come se declinassero l'appartenenza alla grande famiglia degli uomini [...].

[Thomas de Quincey - Confessioni di un oppiomane]

venerdì 7 febbraio 2014

Le Challenges di GR [06]

Già, ho finito di leggere Misery in appena due giorni! Mi è piaciuto parecchio... Devo dire che finora non ho mai trovato un libro di Stephen King che non mi piacesse, con lui vado sempre sul sicuro.
A Misery seguono due libri, Confessioni di un oppiomane e Il Laureato. Li ho uniti in un unico post perchè sono abbastanza brevi e probabilmente li avrò letti entrambi entro domenica. Inoltre rientrano nelle stesse (o quasi) Challenges di Goodreads.

Non si sapeva, agli inizi dell'Ottocento, quali effetti potessero produrre gli oppiacei nel corpo e nella mente di chi li accostava, magari sotto la spinta di penose limitazioni fisiche. In questo senso l'opera di Thomas de Quincey ha il valore di un precoce documento. Ma vi si trova dell'altro: il sincero desiderio di "raccontarsi", senza giustificazioni moralistiche; la seduzione del sogno, cui erano tanto sensibili gli artisti romantici; l'appuntamento con la storia, con i suoi primi sintomi di "decadenza"...

Benjamin Braddock, rampollo di una facoltosa famiglia americana genere villa-con-patio-e-piscina, dopo la laurea a pieni voti rifiuta categoricamente di assumersi i nuovi impegni che lo attendono. Nemmeno la scossa fornita dalla signora Robinson, trentaseienne moglie del socio in affari di papà, nonchè ninfomane e alcolizzata, sembra far maturare il giovane ribelle, che prende la piacevole abitudine di trascorrere con la donna molte notti in albergo (senza mai smettere di darle rispettosamente del lei). Fino alla comparsa di Elaine, adorata figlia dei Robinson, di cui Ben si innamora e che decide di sposare, anche a costo di sconvolgere la sua vita e quella degli adulti benpensanti...

Entrambi i libri rientrano nell'Alphabet Challenge e nell'Esimio Sconosciuto Challenge, dato che sono autori che leggo per la prima volta. Il Laureato va bene anche per la Viaggio in Usa Challenge.